Anzaldi: se “Ryanair attacca Alitalia vuol dire che il salvataggio ha funzionato!”

giovedì, 03 settembre 2015

Le sorprendenti prese di posizione di Ryanair contro Alitalia mostrano come, dopo il salvataggio e l’arrivo di Etihad, la nostra ex compagnia di bandiera sia evidentemente tornata a fare paura ai principali vettori internazionali”. Lo scrive il deputato del Partito democratico Michele Anzaldi, in un intervento pubblicato su “Huffington Post”.

“Al contrario di quanto afferma Ryanair – spiega Anzaldi – Alitalia è per l’azienda irlandese un competitor ostico che, dopo una lunga crisi, si è rafforzato grazie all’arrivo di Etihad. Essere arrivati finalmente, con il governo Renzi, ad una grande aggregazione internazionale, bloccata nel 2008 da Berlusconi, ha riportato Alitalia ad essere realmente competitiva. Purtroppo, la scriteriata operazione dei ‘capitani coraggiosi’, che ha caricato sui contribuenti centinaia di milioni di euro di passivo sull’onda delle promesse elettorali dell’ex Cavaliere, ha fatto perdere sei anni alla compagnia. Gli attacchi senza precedenti di Ryanair, però, fanno ora ritenere che la nuova Alitalia stia colpendo nel segno”.

“Perché il vettore irlandese – aggiunge Anzaldi – primo in Europa per passeggeri trasportati (oltre 100 milioni) si è scagliato con tale aggressività contro l’Alitalia? Negli ultimi anni, guarda caso, Ryanair si è ‘offerta’ ripetutamente ad Alitalia proponendole di coprire coi suoi aerei le rotte AZ ‘short-range’. Ma la compagnia italiana ha sempre opposto un rifiuto a tale offerta, temendo di rischiare un pericoloso ‘patto col diavolo’.

Da qui la scelta, diametralmente opposta, di Ryanair: aprire sull’hub di Malpensa una propria nuova base ed offrirsi come operatore in grado di alimentare i voli intercontinentali, in alternativa alla compagnia principale.

I manager irlandesi hanno negato in conferenza stampa che sia questa la strategia di fondo, ma sarebbero traditi dal fatto, come rivelato dal quotidiano ‘Les Echos’, starebbero già attuando questo piano anche su altri grandi scali europei: dal prossimo inverno, per la prima volta, Ryanair volerà anche sugli hub di Schipol ad Amsterdam e di Roissy a Parigi”.