Dall’Ungheria arrivano oltre 3000 profughi, nelle ultime 24ore

giovedì, 27 agosto 2015

Di Redazione – Nelle ultime 24 ore si è registrato il record assoluto con oltre tremila persone che hanno raggiunto la Repubblica magiara di questi 700 sono bambini.

Dall’inizio dell’anno, seguendo la rotta balcanica,nel Paese sono entrati 140mila migranti, più del doppio rispetto all’intero 2014

I migranti, nonostante la barriera metallica eretta lungo il confine con la Serbia, riescono comunque ad oltrepassare il confine, e Budapest ha disposto l’invio di ulteriori 2.100 poliziotti alla frontiera.

Il capo della polizia Karoly Papp ha ad ogni modo assicurato ai giornalisti che i poliziotti “non avranno l’ordine di sparare”. Il consiglio di sicurezza ha quindi istituito la “guardia di frontiera” che avrà sei raggruppamenti, e un effettivo totale di 2016 uomini. L’obiettivo è bloccare l’esodo dei migranti.

I migranti percorrono la rotta dei binari della ferrovia Subotica (Serbia)-Szeged (Ungheria sud), o alzano con mezzi di fortuna il filo spinato per passare.

La polizia ungherese è già intervenuta lanciando lacrimogeni contro un gruppo di 200 rifugiati che volevano parlare con un giornalista della Tv pubblica nel centro di accoglienza di Roeszke.

Nei giorni scorsi sono già scoppiati tafferugli quando gli agenti avevano radunato con megafoni 300-400 migranti per farli salire su pullman, alcuni si erano rifiutati di seguire gli ordini.

E’ notizia di oggi l’ennesima tragedia dell’immigrazione,decine di rifugiati sono stati trovati morti all’interno di un Tir in Austria. Il mezzo viaggiava sull’autostrada A4, tra il Burgenland Neusiedl e Parndorf, l’area è a sud-est di Vienna, a poche decine di chilometri dal confine con l’Ungheria e con la Slovacchia ed è stato ritrovato abbandonato in un parcheggio. I migranti sarebbero rimasti asfissiati nel cassone.

.