Evacuazioni in Sardegna per il maltempo che durerà sino a domani

giovedì, 01 ottobre 2015

Il maltempo ha raggiunto la Sardegna e si sta avvicinando alle coste siciliane.  Il forte acquazzone piombato sul litorale cagliaritano ha creato disagi e allagamenti nella zona di Muravera, Solanas e Castiadas. Una decina di camperisti sono stati evacuati dalla Protezione civile e trasferiti in un centro sociale. Rischio alto sul Rio Solanas.

Al momento la situazione sembra sotto controllo. Scuole, uffici e Asl rimarranno chiusi per l’allerta meteo in gran parte dell’isola. Ma le previsioni meteo non sono affatto incoraggianti.

A Capoterra, centro nell’hinterland di Cagliari, strade piene d’acqua e fango: si è rivissuto l’incubo dell’alluvione del 22 ottobre del 2008, che costò la vita a quattro persone.

Nell’ultimo bollettino della Protezione civile nelle due stazioni di monitoraggio sono stati registrati 12,8 e 13,6 millimetri d’acqua.

Il canale Siligheddu, responsabile principale delle vittime del 2013, è esondato in più punti e ampie zone del quartiere Isticcadeddu sono allagate e i cittadini si sono spostati ai piani alti delle loro abitazioni.

Preoccupa anche la tenuta del ponte di via Vittorio Veneto che è anche una delle barriere al deflusso dell’acqua. Diverse le situazioni critiche anche nelle campagne, esondato il rio San Giovanni tra Olbia ed Arzachena, un altra zona gravemente colpita due anni fa.

Si prevedono piogge intense ancora per tutta la mattina.