Fed: rialzo tassi entro 2015. Malore per Yellen durante il discorso

venerdì, 25 settembre 2015

Sarà probabilmente appropriato un aumento dei tassi di interesse “più avanti nel corso di quest’anno”. Lo afferma il presidente della Fed Janet Yellen. Un ritardo infatti potrebbe tradursi in una stretta improvvisa e brusca. L’operazione dipenderà dai dati e sarà graduale. Molti all’interno della Federal reserve, “inclusa me”, si aspettano ciò nel 2015.

“La maggior parte dei membri del Comitato, e anch’io, prevedono al momento che le condizioni (…) permetteranno probabilmente una primo rialzo dei tassi verso la fine dell’anno, a cui seguirà un ritmo graduale di innalzamento dei tassi”, ha indicato la Yellen. Il numero uno della Fed ha inoltre affermato che la banca centrale americana monitorerà da vicino gli sviluppi all’estero, che non dovrebbero impattare in maniera così importante sull’economia Usa da far cambiare traiettoria alla politica monetaria. A questo punto, la Fed avrebbe altre due occasioni quest’anno per alzare i tassi: la riunione del 27 e 28 ottobre e quella del 15 e 16 dicembre. Appuntamenti che assumono ancora più importanza.

Mentre stava terminando il suo discorso la Yellen ha accusato un malore, il numero uno della Fed stava parlando quando ha iniziato a tossire ripetutamente e a prendere pause, tanto da essere costretta a lasciare il palco prima di aver concluso.