Gaza: salgono a 7 i morti. Hammas minaccia Intifada

sabato, 10 ottobre 2015

Sei le persone che hanno perso la vita, tra cui un quindicenne, nei pressi del confine con la Striscia di Gaza, un altro a Hebron.

Lo hanno riferito fonti mediche spiegando che durante una manifestazione a sostegno degli attacchi a Gerusalemme le truppe israeliane hanno sparato contro i dimostranti, ferendo anche altre 14 persone.

Un israeliano, poi, ha ferito a coltellate, Dimona, nel Neghev, quattro palestinesi con un chiaro atto di ritorsione per le analoghe aggressioni  avvenute nei giorni scorsi a danno di cittadini ebrei.

Hamas, intanto, ha minacciato di dare vita ad una vera e propria intifada se non cessa quella che è definita la sanguinosa repressione delle manifestazioni di piazza che a Gerusalemme e in Cisgiordania hanno infiammato gli animi nei giorni scorsi, la protesta è nata per solidarietà ai palestinesi delle zone occupate in Cisgiordania e a Gerusalemme est.

Un portavoce dell’esercito israeliano ha fatto sapere che circa 200 palestinesi erano ammassati contro le recinzioni al confine nord di Gaza e lanciavano pietre e pneumatici in fiamme contro la polizia schierata oltre la frontiera.