Grenoble si legge aspettando bus: distributore automatico di racconti

martedì, 20 ottobre 2015

Aspettando la metro, un bus, un qualunque mezzo pubblico, a Grenoble cittadina francese, si ammazza il tempo leggendo racconti presi gratuitamente dal distributore automatico.

distributore_libriE’ l’idea che ha avuto il sindaco della città, nel tentativo di di ridare vita alla “cultura”, intesa in senso largo, e di sollevare dalla tristezza della digitazione (ma non dalla solitudine, certo).

Si può scegliere la lunghezza sulla base del tempo di attesa: due, tre o cinque minuti? Quella da tre minuti, ad esempio, è un foglietto largo otto centimetri e lungo 60, come fosse un enorme scontrino. Quello da cinque è, come è logico, quasi il doppio. A fornirle ci pensa una casa editrice startup, Short Edition.

“Ci abbiamo pensato la prima volta di frone a un distributore di barrette di cioccolato e di bibite. Si può fare la stessa cosa con un po’ di letteratura popolare, per occupare i tempi morti”, ha detto Christophe Sibieude, il confondatore e presidente della startup.