La Germania della Merkel stanzia 6mld per i migranti. #marchofhope I volontari rientrati in Austria

lunedì, 07 settembre 2015

Una svolta epocale per la coalizione tedesca guidata dalla Merkel, che ha deciso di destinare 6 miliardi di euro alla gestione della crisi dei migranti.

Le misure contenute nel pacchetto prevedono una prima tranche di 3 miliardi da destinare agli stati e governi locali per gestire in loco l’accoglienza dei migranti, ed una seconda sempre di tre miliardi di euro a livello di bilancio federale.

Sono rientrati nel frattempo in Austria i volontari che hanno organizzato il recupero dei profughi provenienti dall’Ungheria che tentavano di arrivare al confine austriaco, mettendo a disposizione le proprie auto. Il tam tam sui social con l’hastag #marchofhope, ha funzionato e i volontari hanno potuto festeggiare il successo dell’iniziativa con i migranti a cui hanno assicurato un passaggio sicuro verso l’Austria.

 Sono migliaia i migranti che sono arrivati in Germania, chi con treni o con pullman, la polizia ha riferito che un treno speciale con 570 profughi a bordo è arrivato la notte scorsa della città di Saalfeld, in Turingia, più della metà dei profughi,  sono stati portati a Dresda in una scuola per ufficiali dell’esercito.

Anche oggi sono attesi migliaia di ingressi.

Ban Ki-moon in alcune telefonate con i capi di Stato Europei, ha espresso preoccupazione per le crescenti manifestazioni xenofobe discriminazioni e violenze contro migranti e profughi in Europa

LaGermania ritiene indispensabile un nuovo vertice straordinario della Ue sull’immigrazione. “Sono convinto che abbiamo bisogno di un Consiglio Europeo, quello di metà ottobre arriverebbe troppo tardi”, dice il ministro Frank-Walter Steinmeier al termine del confronto nel consiglio Esteri informale definito “difficile” da Mogherini.