Mattarella a Bruxelles: “Necessario recuperare la fiducia dei cittadini Ue”

martedì, 03 marzo 2015

Al via il tour europeo per il presidente della Repubblica. Dopo la prima tappa a Berlino, Sergio Mattarella ha incontrato questa mattina il numero uno del Parlamento di Bruxelles, Martin Schulz.

Tanti i temi sul tavolo, fra questi anche il caso di Atene. “L’ipotesi dell’uscita della Grecia dall’euro non è neppure da prendere in considerazione”, ha detto a tal proposito il nostro capo di Stato.

Nel corso del colloquio, riferiscono fonti italiane, Mattarella, parlando dell’Eurozona, ha sottolineato il paradosso di uno dei più grandi risultati europei che viene visto talvolta come un ostacolo e non come un punto di forza.

“Il problema dei profughi è drammatico e interpella tutta l’Unione”, ha insistito il presidente che ha affrontato con Schulz anche la questione della crisi libica, ribadendo che si deve sostenere lo sforzo di Bernardino Leon, mediatore delle Nazioni Unite, per un governo di unità nazionale. Schulz, da parte sua, ha ribadito il suo apprezzamento per il governo italiano, definito “coraggioso”.

Parlando poi con gli europarlamentari italiani, Mattarella ha ricordato come “il Parlamento europeo sia cresciuto per compiti e importanza. Ma deve crescere ulteriormente e riconquistare la fiducia dei cittadini europei”.

“In un momento in cui bisogna superare la crisi e rilanciare con forza l’integrazione europea il Parlamento ha un ruolo decisivo – ha aggiunto – è giusto e importante avere un migliore rapporto con i Parlamenti nazionali: bisogna sempre ricordare che nel Parlamento di Bruxelles si svolge e si realizza una gran parte delle politiche che garantiscono un futuro ai nostri giovani”.