Mondadori compra Rcs Libri per 127,5milioni

lunedì, 05 ottobre 2015

Rcs Media Group ha firmato il contratto per la cessione di Rcs Libri alla Mondadori per 127,5 milioni, su una valutazione complessiva di 130 milioni. Sono previsti aggiustamenti possibili del prezzo per più/meno cinque milioni. E’ esclusa dalla vendita Adelphi.

Marina Berlusconi, presidente della Arnoldo Mondadori editore:  “È un’operazione di cui siamo particolarmente orgogliosi. Un rilevante investimento, da parte di una grande azienda italiana, in un settore nobile e speciale come quello del libro”.

La decisione della vendita della divisione Libri è stata presa all’unanimità dal Cda di Rcs e l’a.d Pietro Scott Jovane ha dunque proceduto alla firma del contratto con l’a.d. di Mondadori Ernesto Mauri.

L’accordo consentirà al gruppo Mondadori di consolidare la propria presenza in Italia nel mercato dei libri trade e nell’editoria scolastica, nonché negli illustrati a livello internazionale.

“Ora siamo pronti per una nuova fase di sviluppo nel ‘mestiere’ più antico di Mondadori, il più solido e nel quale vantiamo una tradizione di eccellenza e innovazione. Si aprono ora nuove prospettive di crescita”. Lo ha detto l’amministratore delegato del gruppo editoriale di Segrate, Ernesto Mauri. “Questa operazione è frutto di una scelta convinta, importante e strategica, cui siamo giunti dopo aver condotto dal 2013 un profondo piano di risanamento e successivo rilancio del Gruppo – continua Mauri -. Un cambio di passo che ci ha portato a focalizzarci sui nostri core business – i libri, trade ed education, affiancati dalla rete di librerie, e i magazine in Italia e Francia – e a raggiungere gli ambiziosi obiettivi che ci eravamo prefissati: il ritorno all’utile, una redditività positiva in tutte le attività e una forte riduzione dell’indebitamento”.

“Si aprono dunque nuove prospettive di crescita per il nostro gruppo, in un clima di fiducia: il risultato raggiunto deve essere il punto di partenza, una tappa fondamentale nella storia più che centenaria di Mondadori che ci sprona ad andare avanti con rinnovato entusiasmo”, ha concluso l’a.d.