Nato: raid russi per aiutare Assad e non per Isis.Difenderemo Turchia

giovedì, 08 ottobre 2015

Il Segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, puntail dito contro Mosca, la Russia deve cessare di sostenere il regime di Bashar al-Assad “non è un contributo positivo alla pace a lungo termine”. Stoltenberg, intervenuto prima dell’inizio della riunione dei ministri della Difesa dell’Alleanza Atlantica, ha ribadito che “gli attacchi russi in Siria sono fonte di grande preoccupazione”.

Il Segretario generale ha sottolineato che l’Alleanza è “pronta a sostenere tutti i Paesi membri, compresa la Turchia”.  “Anche oggi incontrerò il ministro turco e nel corso della giornata valuteremo la situazione”.  “La Nato ha sempre risposto aumentando la sua funzione, la sua capacità, la sua preparazione schierando truppe anche nel sud, compresa la Turchia”. Le tensioni tra Ankara e Mosca sono esplose a seguita alle violazioni dello spazio aereo turco da parte dei caccia russi impegnati nella campagna di bombardamento in Siria.

L’organizzazione Physician for Human Rights (Phr), ha accusato i jet di Mosca di aver attaccato e danneggiato tre strutture mediche ad oltre 55 km dal più vicino territorio controllato da Isis.

I russi hanno ammesso di aver effettuato bombardamenti in ciascuna delle tre aree ma non hanno riconosciuto di aver colpito alcuna struttura medica.