Pd, Michele Anzaldi: “Offerta Mediaset per Rai Way? Poco comprensibile”

mercoledì, 25 febbraio 2015

“Poco comprensibile”: così il deputato Pd Michele Anzaldi ha bollato l’offerta pubblica di acquisto e scambio (opas) lanciata da Mediaset attraverso la società Ei Towers per comprare Ray Way. Un’operazione questa che, se dovesse andare in porto, porterebbe alla creazione di  un grande unico polo nazionale dell’infrastruttura televisiva da 5 mila antenne.

“Il governo – ha ricordato il parlamentare – è stato chiaro su Rai Way: la quotazione in borsa è stata vincolata alla cessione di una quota non superiore al 49%, il controllo delle torri del servizio pubblico resta saldamente in mano pubblica”.

Secondo il membro della commissione Vigilanza Rai, inoltre, il decreto per la privatizzazione vincola la tv di stato a mantenere una quota di partecipazione sociale nel capitale sociale di Rai Way non inferiore al 51%. “La Rai, peraltro, ha messo sul mercato solo il 34,9% del capitale di Raiway, mantenendo una quota di due terzi che garantisce pienamente il controllo pubblico dell’azienda. Si fatica, quindi, a comprendere la mossa di Mediaset, che vorrebbe acquisire il 66,67% di Raiway per toglierla dal listino azionario sebbene oggi non sia possibile. Così come la vicenda – prosegue Anzaldi – si sta raffigurando in queste ore, si rischia solo di creare confusione o, peggio, di incorrere nel rischio di qualche illecito“.