Piacentino: un morto e 2 dispersi.Cessato allarme a Genova

lunedì, 14 settembre 2015

E’ stato ritrovato morto uno dei tre dispersi nel Piacentino: Luigi Albertelli, guardia giurata di Ponte dell’Olio, il quo cadavere è stato rinvenuto a poca distanza dall’auto di servizio dell’istituto di vigilanza Ivri, ritrovata a Riva. Non ci sono invece ancora notizie sui due fratelli di Bettola.

La Prefettura di Piacenza sta coordinando gli interventi in provincia, soprattutto in Valtrebbia e Valnure, dopo l’emergenza allagamenti provocata dalla piena dei fiumi, cui si è aggiunta in mattinata l’attivazione della fase di allarme, da parte della Protezione civile, per il Ceno in sei comuni del Parmense. Anche il Soccorso alpino dell’Emilia-Romagna è impegnato in Valnure per dare soccorso alla popolazione.

Al momento sono impegnati 8 tecnici della stazione monte Alfeo di Piacenza e un Ab212 del Terzo reparto volo della Polizia di stato proveniente da Bologna. In preallerta anche i tecnici del Saer della provincia di Parma per dare supporto. L’allerta meteo era stata annunciata sabato dalla Protezione civile dell’Emilia-Romagna: 30 ore dal mezzogiorno di ieri alle 18 di oggi, con l’attivazione della fase di attenzione per temporali di forte intensità, tra l’altro proprio sul bacino Trebbia-Taro e sulla pianura di Parma e Piacenza.

Notte di allagamenti e disagi anche a Genova, dalle sei di stamani è cessata l’Allerta 2 e si e’ passati al livello di attenzione piu’ basso in tutta la regione fino alle 15 di oggi. Le scuole sono aperte regolarmente tranne la scuola media statale Massimo D’Azeglio a Struppa, chiusa per l’esondazione del rio Muli

 La polizia municipale ha chiuso il sottopasso di via Canevari, alle spalle della stazione Brignole.

I vigili del fuoco hanno effettuato una cinquantina di interventi nella notte per allagamenti cantine e case, cornicioni pericolanti, alberi caduti. Le zone piu’ colpite sono quelle del centro-est.

Venti forti anche in Friuli, che hanno preceduto un temporale, si sono abbattuti questa mattina in particolare sulla zona di Muzzana del Turgnano (Udine), provocando danni ai tetti di alcune abitazioni e di una stalla.

Allagamenti sono stati registrati anche a Gonars, Pradamano, Cividale, Premariacco e Pavia di Udine. Tante le richieste d’aiuto, segnala la Protezione civile Fvg, per cantine allagate e per alcune strade interrotte, al momento chiuse perché l’acqua non riesce a defluire.