Premio Nobel per la letteratura a Svetlana Alexievich

giovedì, 08 ottobre 2015

Alla bielorussa Svetlana Alexievich è stato conferito il premio Nobel per la letteratura con questa motivazione: ” il prestigioso riconoscimento per la sua “opera polifonica, un tributo al coraggio e al dolore della contemporaneità”.

Tra i suoi scritti di maggiore successo “Preghiera per Cernobyl”, “Incantati dalla morte”, “Ragazzi di zinco” e “Tempo di seconda mano. La vita in Russia dopo il crollo del comunismo”.

Nata il 31 maggio del 1948 di Ivano-Frankivsk in Ucraina, Svetlana Alexievich ha in iniziato la sua carriera come insegnante e poi come giornalista, studiando all’Università di Minsk tra il 1967 e il 1972.

I suoi scritti sono particolarmente critici nei confronti del regime bielorusso: i suoi libri sono banditi nella sua patria d’origine, mentre sono tradotti in oltre quaranta lingue.

Nel 2014 il Nobel per la Letteratura era stato assegnato allo scrittore francese Patrick Modiano.