Rai: Anzaldi sconcertante puntata “Porta a Porta” su Casamonica

mercoledì, 09 settembre 2015

La puntata di ‘Porta a Porta’ sui Casamonica secondo Michele Anzaldi, lascia sconcertati e configura una  potenziale violazione del contratto di servizio della Rai: non si capisce come quello show possa essere considerato compatibile con il servizio pubblico.

I nuovi consiglieri di amministrazione, che hanno anche conoscenze dirette della deontologia giornalistica a partire dalla presidente, si esprimano subito”.

Anzaldi richiederà che l’ufficio di presidenza della commissione si occupi della vicenda, “Si fatica a comprendere la scelta di dare una visibilita’ del genere ad una famiglia cosi’ discussa, tra l’altro dopo diverse settimane da quel fatto che ha gettato discredito su Roma e sull’Italia a livello internazionale. Nel giorno in cui l’attualita’ propone questioni di primissimo piano, come la crisi migranti nella Ue, il caso Germania-Ungheria, la situazione bellica in Siria, lascia stupefatti che venga ritirata fuori una vicenda ormai passata. E’ stato realizzato il sogno dei Casamonica, dargli piena visibilita’ sula rete ammiraglia del servizio pubblico. E’ inaccettabile”.