Rai: Sulle accuse mosse dalla Clerici, Anzaldi chiede chiarimenti

lunedì, 21 settembre 2015

“Le accuse lanciate da Antonella Clerici al ‘Corriere.it’ sono molto gravi. La conduttrice dice che nel 2009 la sua maternità fu utilizzata dalla Rai per escluderla dalla ‘Prova del cuoco’ anche dopo la nascita di sua figlia. Perdere il lavoro perché si diventa madre è inaccettabile in qualsiasi situazione, anche se si tratta di conduttori lautamente retribuiti. E’ opportuno che il nuovo vertice del servizio pubblico avvii subito un’indagine interna per verificare se le parole della Clerici rispondono al vero”. E’ quanto dichiara il deputato del Partito democratico e segretario della commissione di Vigilanza Rai, Michele Anzaldi, annunciando la presentazione di un’interrogazione urgente alla presidente della Rai, Monica Maggioni.

“Clerici lascia ‘La Prova del cuoco’ a dicembre 2008 – spiega Anzaldi – e viene sostituita da Elisa Isoardi. Diventerà madre a febbraio 2009, secondo quanto riportato in rete. Nella successiva stagione tv 2009-2010, però, come dice la stessa conduttrice al ‘Corriere.it’, la trasmissione non le verrà assegnata, dovrà aspettare 21 mesi. Se quanto sostiene la Clerici risponde al vero, saremmo di fronte ad un grave abuso dei dirigenti dell’epoca, un’accusa infamante per qualsiasi azienda, a maggior ragione trattandosi del servizio pubblico radiotelevisivo, pagato con i soldi dei cittadini. E’ opportuno che il nuovo direttore generale verifichi”.