Renzi, dal 16 dicembre basta tasse sulla casa. L’ultima parola però spetta all’Ue

mercoledì, 02 settembre 2015

Basta tasse sulla casa e: “Il 16 dicembre” gli italiani pagheranno la “seconda rata della Tasi, quello è il funerale delle tasse sulla casa”, afferma il premier a Rtl 102.5, dove ribadisce la volontà del governo al taglio delle tasse sulla casa dall’anno prossimo.

Ma c’è un ma, la stampa e gli addetti ai lavori sostengono che l’ultima parola spetterà alla Ue.

Renzi al contrario non pare dello stesso avviso: “L’Ue che si gira dall’altra parte sui migranti pensa di venirci a spiegare le tasse – spiega il premier -, c’è qualcuno a Bruxelles che pensa di mettersi a fare l’elenco delle tasse da tagliare, spero sia stato il caldo, le tasse da tagliare le decidiamo noi, non Bruxelles”.

Il premier attacca duramente l’Europa: “Abbiamo avuto un paio di discussioni accese al Consiglio europeo, ho anche alzato la voce perchè due Paesi nuovi dicevano che l’Italia sugli immigrati fa polemica e ci mette la pistola alla testa. Io ho ricordato che se non ci fosse stata l’Italia e se non ci fosse l’Italia quell’ideale sarebbe morto, quindi prima di parlare del nostro Paese si sciacquassero la bocca”.