Su Rai3 solo Cgil parla di Jobs Act, e gli altri sindacati?

martedì, 22 settembre 2015

“Nelle trasmissioni Rai appare privilegiata un’unica sigla sindacale a discapito delle altre. Già in passato era stato richiesto l’intervento dell’Agcom ma non sembra cambiato nulla. A ‘Presa diretta’ su Raitre solo alla Cgil è stata data voce per parlare del Jobs Act. Perché gli altri sindacati vengono esclusi quasi sistematicamente?”. E’ quanto chiedono i parlamentari del Partito democratico Michele Anzaldi, Stefania Covello, Ernesto Magorno e Giovanna Palma, annunciando la presentazione di un’interrogazione parlamentare alla Rai.

“In alcune trasmissioni Rai – spiegano i parlamentari Pd – l’unica alternanza degli esponenti sindacali ospitati sembra essere quella tra Cgil e Fiom. Eppure ci sono altri grandi sindacati con pari iscritti, se non di più, rispetto a quello guidato da Susanna Camusso. La Cgil, rispetto alla totalità degli iscritti ai sindacati, rappresenta solo una minoranza. Perché il servizio pubblico non dà spazio a tutte le voci? Perché sul Jobs Act non è stato sentito anche il parere di altri, come ad esempio la Cisl, unico sindacato a non aver scioperato neanche un’ora contro la Riforma del lavoro del governo?”.