Home / Bambini e maternità / Quali teli mare per bambini scegliere e perchè secondo Carillo Biancheria
vacanze

Quali teli mare per bambini scegliere e perchè secondo Carillo Biancheria

Finalmente l’estate è arrivata e i bambini iniziano a scalpitare perché vogliono passare qualche giorno al mare. Il mare per i più piccoli è un momento di gioco e di divertimento assoluto. Il mare, la sabbia e i giochi sono per loro un momento dell’anno irrinunciabile. Cosa portare per loro nella borsa mare è una scelta importante da fare prima di partire. Impossibile pensare di trattenerli sotto l’ombrellone ma al contempo occorre proteggerli dalla violenza dei raggi solari nelle ore più pericolose e quindi una delle cose che non va mai dimenticata è il telo mare! Il telo mare per i bimbi è un elemento importante perché risulta utile per i momenti in cui i bimbi devono stare al riparo dal sole, per farli giocare senza che si sporchino di sabbia, per farli riposare ecc. Insomma il telo mare bimbi è un accessorio da cui non si può prescindere.

A cosa servono i temi mare?

Il telo mare bimbi come abbiamo già accennato può tornare utile in moltissime occasioni in spiaggia. Innanzitutto quando i bimbi escono dall’acqua, finalmente dopo vari e ripetuti richiami, hanno bisogno di essere coperti subito per evitare che possano raffreddarsi per il vento o perché lo sbalzo termico può risultare eccessivo. Quando poi si avrà necessità di ripararli dal sole, magari per chi ama passare l’intera giornata in spiaggia, è preferibile alternare momenti di esposizione al sole, a momenti di ombra sotto l’ombrellone. Adagiarli su un telo mare adatto a loro, soprattutto quando si parla di bambini abbastanza piccoli, è un ottimo rimedio.

Occorre tenere presente inoltre che molti bambini non amano sporcarsi i piedini o il corpo di sabbia e quindi per evitare che la situazione degeneri in inutili capricci o piagnistei, è meglio portare con sé un telo mare solo per loro. Per i piccolissimi inoltre il telo mare potrebbe tornare utile per proteggerlo durante le poppate dal vento o dalla sabbia. Il telo mare dei piccoli può tornare utile anche per coprirli o adagiarli quando stremati dalla giornata di mare, si addormenteranno in spiaggia. Il loro telo mare potrebbe avere immagini del loro cartone preferito o anche essere pensato per avvolgerlo completamente. In commercio ne esistono di varie dimensioni, colori e marchi. Alcuni sono ispirati ai cartoni animati più amati dai più piccoli, altri sono neutri o semplicemente decorati con delle fantasie tenui, altri ancora sono firmati e quindi possono presentarsi come parte di un coordinato.

Quale telo mare scegliere?

Come abbiamo detto in commercio esistono moltissimi modelli, colorazioni e tipologie di teli mare per bambini. In ogni caso possiamo racchiudere tutti i teli mare in due grandi tipologie basate esclusivamente sul tessuto di cui si compongono che rappresenta la differenza più rilevante. I teli mare per bambini possono essere in spugna o microfibra, entrambi sono adatti ai più piccoli ma la scelta dipende essenzialmente dall’uso e dalle esigenze che devono soddisfare.

Teli mare spugna

Questa tipologia di teli mare per bambini viene spesso realizzata in cotone assorbente. Il suo principale vantaggio risiede nella capacità di asciugare grandi quantità di acqua. Risultano perfetti per mare o piscina, infatti anche per i più piccoli la loro morbidezza e avvolgenza permette di regalargli una sensazione di relax e delicatezza sulla pelle sensibile dei piccoli. Sono molto facili da lavare, unica pecca il tempo di asciugatura che è di gran lunga più lungo rispetto ai teli in microfibra. Sono ottimi per i piccoli perché essendo spugnosi e morbidi sono adatti ad asciugarli, ma anche si prestano ad essere sfruttati come appoggio o anche come veri e propri asciugamani. Il telo mare se scelto in spugna soprattutto per i più piccoli è sicuramente una scelta ottimale in quanto garantiscono freschezza, morbidezza in ogni momento della giornata. Risultano senza dubbio più ingombranti di altre tipologie ma la sensazione di morbidezza e freschezza che regalano al tatto non ha confronti. Essendo il cotone una fibra naturale anche in presenza di pelle sensibile e/o allergie i teli mare sono senza dubbio la scelta migliore.

Teli mare microfibra

I teli mare in microfibra sono un prodotto che ha spopolato sulle spiagge negli ultimi anni anche per i teli mare bimbi. Realizzati in poliestere e poliammide, i teli mare in microfibra sono in fibra sintetica o artificiale con tutti i vantaggi e svantaggi che ciò comporta. Infatti questa tipologia di teli mare per bimbi gode del vantaggio di rimanere sempre intatto e non stropicciarsi mai. Il tessuto si presenta sottile e morbido al tatto, si asciuga molto velocemente e il suo ridotto spessore fa risparmiare molto spazio in valigia.

Il telo mare per bimbi se scelto in microfibra si presenta come una buona soluzione in quanto è un telo anti sabbia, ma rimane decisamente una scelta da preferire per la piscina anziché per la spiaggia. Purtroppo infatti essendo realizzato in materiale sintetico rimanendo per lungo tempo sotto i raggi del sole tende a surriscaldarsi e quindi a non essere adatto ai più piccoli per giocare o riposare. Inoltre essendo in fibra sintetica non è immune da reazioni allergiche sulla pelle molto delicata dei bimbi anche se gode di numerosi altri vantaggi.

La scelta tra le due tipologie è molto difficile ma occorre tenere ben presenti quelle che sono le esigenze della nostra vacanza. Se progettiamo di avere una vacanza in posti raggiungibili in aereo o treno, quindi bagagli numerati allora senza ombra di dubbio, è preferibile optare per i teli bimbi in microfibra. Li dove invece la nostra vacanza sia strutturata in un villaggio o in una casa, da raggiungere con l’auto allora potremmo optare per i teli mare in spugna, occupano meno spazio ma sono sicuramente più gradevoli al tatto.

La scelta dipende molto anche dall’età del nostro piccolino, se parliamo di un bambino piccolo o addirittura neonato è sicuramente meglio scegliere teli mare in fibre naturali o cotone per non irritare la pelle del bambino. Anche tenuto conto del fatto che se il bambino è cosi piccolo avrà pochissimi contatti con l’acqua o la spiaggia e quindi ciò che conta è la sua protezione e la sua pelle. Se viceversa i vostri piccoli sono più grandi d’età e quindi amano stare in acqua, è consigliabile optare per teli mare in microfibra, leggeri pratici e che si asciugano velocemente. È possibile utilizzarli ovunque e non si stropicciano mai. Quindi indispensabile è il telo mare per i bimbi ma occorre sceglierlo avendo ben presente quello che sarà l’uso che ne faremo e sopratutto le esigenze del nostro bimbo. Per il resto è bello sbizzarrirsi è possibile trovarli di mille colori o abbinati ad altri accessori. In questa estate è di gran moda acquistare anche il telo mare per bimbi e genitori identici.

I consigli di Carillo Biancheria sui teli mare

Per aiutare i genitori nella scelta del miglior telo mare da scegliere per i bambini, abbiamo chiesto un parere più tecnico allo staff di un noto ecommerce di biancheria per la casa, Carillo Biancheria. Di seguito la risposta dello staff di Carillo alle nostre domande:

– Per i bambini sono più indicati, i teli di spugna o in microfibra?
– Perchè microfibra e spugna hanno determinate qualità?

I teli mare in spugna o microfibra rispondono a esigenze diverse e possono essere ritenuti complementari. In spiaggia o in piscina, le mamme hanno bisogno di praticità, ma anche di teli che asciughino bene e siano delicati sulla pelle dei bambini.

La microfibra e la microspugna in particolare hanno come caratteristica principale la capillarità. Sono tre volte più sottili del cotone e perfino due volte più sottili della seta.

Ciò consente a questi tessuti di essere facilmente lavabili e di asciugarsi molto velocemente. Assicurano inoltre, un minimo ingombro in borsa.

La presenza del poliammide (o nylon) all’interno, fa si che i teli in microfibra possano assorbire fino a sette volte il loro peso in acqua, oltre alla sporcizia disciolta.
Consigliamo la microfibra e la microspugna per i teli che andranno poggiati sulla sabbia o a contatto con lettini e sdraio in quanto questi tessuti tendono ad attirare meno lo sporco.

Questo accade perchè la carica negativa presente sulla superficie, respinge e rimuove i batteri senza l’uso di detergenti e/o disinfettanti.

La spugna di cotone, invece, è ottima per asciugare la pelle dei bambini dopo il bagno, è morbida, confortevole e traspirante, ideale anche per i bambini più piccoli.
Il suo potere assorbente è dato dalla struttura organolettica della trama costituita da riccioli ritorti fitti che catturano le molecole d’acqua dissolvendole appunto nella torsione.

Consigliamo la spugna di cotone se il comfort, la morbidezza e l’alto grado di asciugabilità sono prioritari per garantire un effetto più naturale e traspirante sulla pelle.

About Isan Hydi

Scrivo news in tempo reale dall'Italia e dal mondo. Amo viaggiare e fare nuove esperienze. Qui troverai le mie news per tazebao news.

Check Also

inquinamento bambini

Inquinamento, veleno per i bambini

Si parla spesso di inquinamento ambientale, ci si preoccupa giustamente della nocività per le persone, …

Utilizzando il sito, scrollando o navigando accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi