Home / Casa e arredamento / Ogni quanto effettuare manutenzione ascensore
ascensore

Ogni quanto effettuare manutenzione ascensore

Quando si parla di manutenzione ascensori si fa riferimento a uno di quegli aspetti molto importanti da tener conto soprattutto all’interno dei condomini. Spesso e volentieri, infatti, questi impianti vengono usati più volte durante il giorno e bisogna sempre garantire il massimo livello di sicurezza per chi li sfrutta per muoversi tra i piani.

Per questo motivo, le operazioni di manutenzione sono fondamentali ed è importante prestarci la massima attenzione. Per chi è alla ricerca di un servizio di manutenzione ascensori a Vigevano, allora quello proposto da Maripa potrebbe essere davvero ciò che fa al caso vostro, dato che è puntuale, preciso, rapido ed estremamente affidabile.

Una manutenzione a norma

Per portare a termine una manutenzione a regola d’arte di un ascensore, la cosa migliore da fare è quella di affidarsi ad una ditta specializzata, che deve portare a termine due tipologie di attività. La prima è rappresentata dalle visite di manutenzione preventive. L’obiettivo di questa prima operazione di manutenzione è quella di procedere al controllo del buono stato dell’impianto e del suo funzionamento.

Scendendo un po’ più nello specifico, la visita di manutenzione preventiva prevede di concentrarsi in modo specifico sullo stato in cui si trovano porte di piano, porte di cabina e le funi, senza dimenticare anche i vari interventi che mirano a una lubrificazione ottimale dei meccanismi dell’ascensore.

La seconda tipologia di visita di manutenzione ha chiaramente un carattere di maggiore precisione e mira a valutare in modo approfondito lo stato di funzionamento, ma anche l’integrità dell’impianto. Ecco che, in tal senso, questa seconda attività va a concentrarsi sulle diverse componenti che permettono di garantire la sicurezza e l’affidabilità dell’ascensore.

Le visite di manutenzione: la frequenza

Le visite approfondite di cui abbiamo appena parlato si caratterizza per dover essere svolte rispettando una frequenza certa. Infatti, è la stessa legge italiana a prevedere come debbano essere portate a termine rispettando una cadenza semestrale.

Per quanto riguarda, invece, le prime visite, quelle più di routine, la normativa italiana attualmente in vigore non va a prevedere delle scadenze da rispettare tassativamente, ma suggerisce di svolgerle in tutti quei casi in cui vi è la necessità o, comunque, stabilendo una frequenza legata alle principali caratteristiche e allo stato in cui si trova ogni singolo impianto.

Il quantitativo corretto di visite che devono essere definite nel corso dei dodici mesi per la manutenzione di questo tipo di impianti è legato a tre fattori in modo particolare. Si tratta delle specificità tecniche del singolo ascensore, dello stato di conservazione in cui si trova e dell’intensità con cui viene impiegato.

Dando anche uno sguardo a quelle che sono le peculiarità del parco impianti che si trova sul territorio italiano, ecco che le stime parlando di dover portare a termine, per ciascun impianto, un numero di visite che va da 8 fino a 12 all’anno. In tale quantitativo di visite è importante sottolineare come siano incluse anche due visite semestrali che sono obbligatorie per legge.

È chiaro che poi dovrebbe essere la stessa ditta specializzata che è stata incaricata di svolgere l’operazione di manutenzione, a provvedere alla redazione di un programma periodico di visite da rispettare. È chiaro che spetterà proprio agli stessi tecnici capire lo stato in cui si trova l’ascensore, ma dovranno anche tenere in considerazione tutti quei dati e quelle informazioni che sono riportate all’interno del manuale d’uso e di manutenzione dell’ascensore.

About Isan Hydi

Scrivo news in tempo reale dall'Italia e dal mondo. Amo viaggiare e fare nuove esperienze. Qui troverai le mie news per tazebao news.

Check Also

caldaia

La scelta di una caldaia: i criteri e la manutenzione

Avere una caldaia in casa è senza dubbio molto importante per garantire il giusto comfort …