Home / Salute e benessere / L’Osteoporosi
Osteoporosi

L’Osteoporosi

L’osteoporosi è una malattia dello scheletro che porta a parecchi problemi in chi ne è colpito. Principalmente il rischio di fratture quasi spontanee o per minimi traumi, dolore, deformazioni, inarcamento della schiena con crolli vertebrali, insomma si tratta di una malattia davvero severa sotto molti aspetti.

Cosa è l’Osteoporosi

In parte lo abbiamo già detto, si tratta di una malattia delle ossa ma non una malattia comunemente intesa, in vi è infiammazione o infezione, magari sostenuta da un batterio in particolare o da un virus.

In questo caso si tratta di un impoverimento delle ossa che perdono parte della loro sostanza e divengono in questo modo parecchio fragili. Lo dice, del resto, lo stesso termine che letto diversamente, si può definire come porosità dell’osso e con questo già si comprende di che cosa si parla.

Cosa è l’osso

Molte persone considerano l’osso come una parte del corpo che una volta formata resta tale se non intervengono forze superiori a modificarlo, come un incidente, un trauma che lo rompe, causa una frattura.

Non è così, l’osso è un tessuto vivo, in continuo cambiamento, modifica la sua struttura, si ripara da solo di fronte a traumi, in un processo chiamato rimodellamento osseo di cui non ti rendi conto ma che è assolutamente reale..

La natura è eccezionale e ha previsto questo meccanismo al fine di rendere le ossa adeguate continuamente alle esigenze legate al progredire dell’età e all’attività fisica della persona. E’ da tenere bene a mente questo concetto per meglio comprendere le cose che verranno illustrate successivamente.

La trasformazione delle ossa

L’osso realizza un continuo rimodellamento, andando a rafforzare alcune sue parti che sopportano un maggiore sforzo e togliendo sostanza dalle parti che possono essere mantenute meno forti.

Il Calcio è il minerale fondamentale delle ossa e il suo deposito o riassorbimento nelle varie parti dell’osso è il processo che consente il rimodellamento di cui stiamo parlando.

L’osso nell’età adulta

Dopo l’attività di crescita infantile e adolescenziale, tra i 18 e i 20 anni l’osso si stabilizza nella sua lunghezza e quindi termina la fase di crescita ma continua la sua fase vitale di trasformazione.

Nell’età adulta si realizzano parecchi processi di cambiamento, in funzione dei diversi quadri ormonali che si vanno a realizzare e per le diverse abitudini di vita. Soprattutto nelle donne l’arrivo della menopausa provoca uno sconvolgimento ormonale che influisce notevolmente sui processi ossei.

Il corpo perde parzialmente la sua capacità di captazione ed assorbimento del calcio, le vitamine vengono prodotte e assorbite in quantità minore e le ossa si indeboliscono, perdono gradualmente sostanza e il tessuto diventa impoverito nella struttura.

Le strutture che prima erano solide, ora risultano più rade, porose, appunto, poiché la parte reticolata dell’osso, prima piena di calcio che conferiva solidità, ora si vedono svuotate di questo minerale in un processo progressivo, è l’osteoporosi.

Cura e rimedi

Purtroppo non è sufficiente introdurre più calcio per trattare l’osteoporosi. Se non ci sono altri fattori che aiutano a fissare il calcio all’osso, il minerale viene eliminato dall’organismo e la sua assunzione diviene evidentemente inutile.

I fattori che coadiuvano il fissaggio del calcio sono la vitamina D e le vitamine del gruppo B. In particolare la vitamina D può essere assunta per bocca ma l’organismo è in grado di formarla ma solo attraverso l’esposizione alla luce solare.

Gli estrogeni che diventano carenti nella Menopausa possono essere ripristinati con una cura ormonale sostitutiva a giudizio del medico, naturalmente.

In commercio esistono degli integratori che possono avere una certa utilità ma non ci si devono attendere miracoli dalla loro assunzione. Parlando del rimodellamento osseo e della vita dell’osso, abbiamo detto che l’osso è in grado di modificarsi in base alle esigenze personali.

Da ciò deriva che una maggiore esigenza di robustezza ossea per via delle attività personali può incidere positivamente a contrasto dell’osteoporosi. Attività fisica e alimentazione sana e bilanciata sono il vero segreto per contrastare la debolezza ossea, l’Osteoporosi.

About Isan Hydi

Scrivo news in tempo reale dall'Italia e dal mondo. Amo viaggiare e fare nuove esperienze. Qui troverai le mie news per tazebao news.

Check Also

sky motori 2019

Sky Sport toglie i veli alla stagione motori 2019: tutte le novità!

Difficilmente si è vista in televisione un’offerta così ricca di eventi e completa sotto ogni …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, scrollando o navigando accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi