Home / Casa e arredamento / Abbinare il lavello all’arredamento della tua cucina
lavello

Abbinare il lavello all’arredamento della tua cucina

Quando si ristruttura o si arreda da zero casa, è impossibile non fare un riferimento all’arredamento della cucina. Ambiente votato alla creatività e alla condivisione, deve essere organizzato senza lasciare nulla al caso. Nelle prossime righe, abbiamo raccolto qualche consiglio utile al proposito focalizzandoci in particolare su un aspetto: la scelta del lavello. Se non sai come muoverti al proposito, ecco qualche dritta per te.

Attenzione al materiale

Quando si parla di come scegliere il lavello sulla base dell’arredamento della cucina, è impossibile non chiamare in causa il materiale. Le scelte, come forse già saprai, sono numerose. Tra queste è possibile citare l’acciaio inox. Questo materiale, può essere declinato considerando diverse tipologie di superfici, da quelle satinate, a quelle spazzolate, fino ai lavelli contraddistinti da una superficie lucida.

A prescindere che ci sia o meno un trattamento antigraffio, quando si discute del lavello della cucina, è bene specificare che l’acciaio inox è una delle scelte preferite da chi decide di mettere in primo piano un arredamento moderno, orientato all’essenzialità.

Diversa, invece, è la situazione di chi decide di arredare la cucina in stile classico. In tali frangenti, infatti, si opta per materiali differenti, come per esempio la ceramica. Tornando un attimo alla cucina arredata in stile moderno, tra le alternative da considerare sono presenti i materiali compositi, che consentono di ‘compensare’ le linee essenziali con una varietà cromatica che può essere abbinata con i restanti elementi dell’arredamento.

Lavello incassato o appoggiato?

Un altro aspetto da prendere in considerazione quando si discute di come abbinare il lavello al resto dell’arredamento della cucina riguarda la scelta tra lavandino incassato o appoggiato. La prima opzione è senza dubbio la più popolare da qualche tempo a questa parte. I lavelli da incasso per cucina sono molto apprezzati in quanto permettono di perseguire un’ottima essenzialità sia a livello spaziale, sia per quanto riguarda la resa visiva finale.

Quasi sempre, chi li sceglie opta per l’acciaio inox, materiale che può essere abbinato sia al rubinetto, sia al piano cottura. Un mix molto amato da chi arreda la cucina in ottica moderna è quello tra lavello in acciaio inox e piano nero. Ovviamente per evitare che l’insieme generale risulti troppo pesante bisognerà ‘giocare’ in maniera intelligente con i colori dei restanti elementi.

Il lavandino appoggiato, invece, è una delle soluzioni ideali per chi arreda la cucina in stile classico. Molto spesso, al di sotto di esso si posiziona una struttura per creare uno spazio in più. Il classico sotto lavello può essere protetto con una tenda. In queste situazioni, perfette per chi ama lo stile Shabby Chic, si può abbinare la stoffa in questione con le tende della finestra, ma anche con un eventuale nastro utilizzato per decorare il vaso di fiori posizionato sul tavolo principale.

Lavello a due vasche o a una?

Sono davvero tanti i criteri da tenere in conto quando si parla di come scegliere il lavello sulla base dell’arredamento della cucina. Tra questi aspetti, rientra la distinzione tra il lavandino a due vasche e quelli a una sola. I primi sono più adatti a una cucina arredata in ottica moderna. Se si ha intenzione di mascherarli un po’, una buona idea può essere quella di incassarli in una cucina a isola.

In questo caso, sarà il corpo principale della cucina a essere protagonista assoluto dell’estetica dell’ambiente oltre che un prezioso alleato dell’ottimizzazione degli spazi. La cucina a isola, infatti, può ospitare numerosi vani e cassetti, permettendo di non ingombrare il resto dell’ambiente e di ottenere un effetto visivo piacevole.

About Isan Hydi

Scrivo news in tempo reale dall'Italia e dal mondo. Amo viaggiare e fare nuove esperienze. Qui troverai le mie news per tazebao news.

Check Also

strisce led

Gli usi più comuni delle strisce led

Negli ultimi anni, in molti hanno sentito parlare delle strisce led, note anche col nome …

Utilizzando il sito, scrollando o navigando accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi